Cura dei denti

In questo post parleremo di come si formano le carie sui nostri denti e come fare ad evitarlo. E' consigliabile andare comunque dal dentista una volta ogni 6 mesi, salvo indicazioni particolari, così da avere il parere di un medico esperto.
Vediamo se e cosa possiamo fare per evitare la formazione delle temutissime carie: è un modo anche questo per prendersi cura del proprio corpo.
La carie dentaria si verifica quando un'appiccicosa pellicola chiamata placca si accumula sui denti e inizia abbattere la superficie dei denti.
Come si sviluppa la carie
La tua bocca è piena di batteri, che si combinano con le piccole particelle di cibo e saliva per formare la placca.
Quando si consumano cibi e bevande ad alto contenuto di carboidrati - alimenti particolarmente zuccherati e bevande - i batteri della placca trasformano i carboidrati in energia e producono nello stesso tempo una sorta di acido.
Lavare i denti regolarmente è senza dubbio un buon modo per rimuovere la placca, ma se quest'ultima si è estesa troppo l'unica soluzione è quella di usufruire di un servizio di ortodonzia.
La placca prima inizia a rammollire lo smalto (il rivestimento esterno duro del dente) togliendo minerali dal dente. Nel corso del tempo, un piccolo foro si svilupperà sulla superficie e ciò causerà il temuto mal di denti.

Senza trattamento, placca e batteri entreranno nella polpa (il centro morbido del dente che contiene nervi e vasi sanguigni). In questa fase, i tuoi nervi saranno esposti ai batteri, rendendo il dente molto doloroso. Per evitare di arrivare a questa fase l'intervento tempestivo presso un professionista di fiducia è senz'altro la soluzione migliore. Eviteremo così di soffrire e avremo anche dei denti più belli e curati.