Test per la memoria

La valutazione della memoria per il benessere psicologico

Capita a tutti di non ricordare un nome, una situazione o un evento. Quella parola 'sulla punta della lingua' o quel dato che abbiamo nascosto in un cassettino della mente e che non sappiamo più dove si è cacciato possono rivelare molto della nostra salute mentale perché, a partire dai 22 anni di età, la memoria cala e questo processo è perfettamente fisiologico e normale.Ma la perdita della memoria può essere un campanello d'allarme, che rivela il corso di un decadimento mentale, quindi è importante verificarne lo stato, per comprendere se sussistono delle problematiche neurologiche e per porvi rimedio in tempi veloci. Si tratta della verifica delle abilità cognitive generali, quindi del controllo della capacità di ricordare e dell'analisi dell'attenzione, del linguaggio e delle abilità intellettive.Chi riconosce di non ricordare come prima gli eventi, i nomi, gli oggetti o di avere difficoltà nel memorizzare e quindi riportare le informazioni, può sottoporsi con fiducia ad un esame cognitivo, per comprendere se si tratta di un fisiologico calo della memoria o se alla base vi sono altre motivazioni.A Milano, questo test può essere effettuato presso la psicologa Ada Piazzini (http://www.adapiazzini.com) e si tratta di una scelta lungimirante, quanto essenziale per il benessere psicologico. Le metodologie che in questo caso vengono impiegate sono ad esempio la Brain Fitness, che aiuta il cervello a mantenersi 'fresco' e allenato, mentre se i risultati del test si rivelano decadimenti più importanti, è possibile dare il via alla terapia di cura della malattia degenerativa, per migliorare sensibilmente lo stile di vita fin da subito.La valutazione della memoria è un test semplice, che si compone di domande, di richieste come quelle di eseguire un disegno e di test orali come la richiesta di ripetere una storia o una serie di numeri. Apparentemente semplici e quasi fanciulleschi, questi test aiutano la specialista ad ottenere un risultato che valuta un'abilità ben specifica. I risultati vengono, infatti, equiparati con quelli di un gruppo di riferimento, ovvero con quelli ottenuti da un gruppo di persone della stessa età, al fine di ottenere un risultato di comparazione utile e reale, basato su dati scientifici.La persona che si sottopone al test può quindi comprendere il suo stato e capire la 'salute' della sua memoria in tutta semplicità, contando su un servizio divertente, ma infinitamente utile per valutare il suo benessere psicologico.