Quando e come lavarsi i denti

L'importanza dell’igiene orale

L'igiene orale è attualmente oggetto di discussione; quando lavarsi i denti? Quante volte al giorno
lavarsi i denti? Come lavarsi i denti?
Tutti siamo consapevoli che è necessario lavarci i denti abbastanza frequentemente; in effetti,
sarebbe opportuno farlo dopo ogni pasto: questo significa che se, a motivo di una dieta particolare
che stiamo effettuando, mangiano cinque volte al giorno, allora dovremmo curare la nostra igiene
orale in seguito a quelle cinque volte; questo ci garantisce non solamente un sorriso bianco, ma
soprattutto sano.

Quando è necessario lavarsi i denti

Molti pensano che sia sufficiente lavare i denti una volta al giorno: assolutamente sbagliato!
Occorre lavarli dopo ogni pasto ed essere consapevoli che l'accumulo della placca procede a
prescindere dal cibo stesso; è opportuno anche considerare che dopo otto ore la placca si calcifica,
dando luogo al tartaro, che non può più essere rimosso con lo spazzolino: sarebbe quindi buono non
far passare più di otto ore tra un lavaggio e l'altro.
Un'altra domanda che possiamo porci è se dobbiamo lavarci i denti subito dopo il pasto; la risposta
è: no; è consigliabile infatti attendere dai venti ai trenta minuti affinché la saliva possa “bloccare”
gli acidi degli alimenti e delle bevande; il movimento dello spazzolino infatti potrebbe risultare
molto aggressivo, procurando dei danni allo smalto, se non rispettiamo questo tempo.

Come è necessario lavarsi i denti

Come lavarsi i denti? 
E' necessario innanzitutto avere uno spazzolino che sia di qualità, comodo da
impugnare e con una testina di media grandezza, che possa raggiungere perfettamente tutti i denti;
sarebbe preferibile evitare gli spazzolini con setole di origine animale, perché al loro interno
potrebbero condensarsi i batteri; anche lo spazzolino elettrico è un valido elemento per una buona
igiene dentale; dobbiamo ricordarci che ogni tre mesi dovremmo cambiare il nostro spazzolino, dal
momento che le setole si consumano con facilità.
Dovremmo poi utilizzare un dentifricio a base di fluoro, utile non solamente a combattere la placca,
ma anche a preservare lo smalto dei denti.
E' necessario, anche se scomodo per molti, usare il filo interdentale prima di procedere con il
lavaggio: grazie ad esso infatti è possibile rimuovere batteri, placca e le piccole particelle di cibo tra
i denti.
Inoltre non commettiamo l'errore di pensare che più dentifricio posizioniamo sullo spazzolino e
meglio è, perché troppa schiuma potrebbe invece procurare l'effetto di sputarla e finire prima del
necessario; una piccola quantità di dentifricio basterà.
Dobbiamo poi ricordarci di pulire i denti non orizzontalmente, bensì verticalmente: questo è il
metodo più efficace per rimuovere lo sporco.